PSICOTERAPIA DI COPPIA E INDIVIDUALE

Psicoterapia di Coppia

Quando arriva il momento di considerare seriamente una psicoterapia di coppia?

La relazione sentimentale, la vita in due, occupa gran parte del nostro vissuto quotidiano, affettivo, mentale. È la relazione che più ci fa sentire in cielo o sprofondare giù negli abissi.

Le emozioni che proviamo al contatto ravvicinato con il partner sono tante e di varia natura. Il malessere che si instaura all’interno di un rapporto amoroso può essere tale da richiedere l’intervento di uno specialista e della terapia di coppia.

Può capitare che la coppia, negli anni, evolva prendendo strade diverse da quelle percorse insieme perdendo la complicità di un tempo. Oppure può succedere che l’armonia tra i partner venga messa a repentaglio dalla qualità della vita logorata dai problemi più comuni che interferiscono con la “spensieratezza”: le difficoltà economiche, la disoccupazione, la gestione dei figli e la graduale perdita del dialogo e della capacità comunicativa.

In questo senso, la pratica clinica ha dimostrato che la comunicazione e l’interazione possono anche diventare molto frustranti e disfunzionali. È
in questi frangenti che la coppia – consapevole – cerca l’aiuto dello psicoterapeuta.

Ecco come può aiutarti una psicoterapia di coppia

L’aiuto dello psicoterapeuta è funzionale per approfondire ed evidenziare con maggior chiarezza i bisogni della coppia, lasciando fluire le emozioni in modo sano e costruendo solide basi per sperimentare:

  • nuovi modi di essere se stessi
  • nuove canali di comunicazione e ascolto dell’altro
  • nuove strategie per essere una coppia diversa da quella di sempre (che non funziona più).

Tante coppie scoppiano, come si suol dire, per esaurimento delle risorse necessarie per salvare un rapporto ormai stanco e drenato. Ma quella stanchezza è data da un modo di guardarsi reciprocamente, che dipende dalle abitudini costruite all’interno del contesto di coppia.

È certo che si possa trasformare il rapporto di coppia cambiando queste abitudini – modo di parlarsi, opinioni, pregiudizi, preconcetti e convinzioni – per guardare l’altro con occhi diversi e percepire se stessi in modo diverso.

Quindi, in conclusione, la psicoterapia di coppia è un percorso che porta alla ricostruzione di un nuovo equilibrio grazie alla conoscenza delle risorse personali che ciascun partner riscopre.

I disturbi sessuali stanno rovinando la tua relazione?

Il mio aiuto come psicoterapeuta va anche alle coppie che non riescono a vivere appieno una sessualità sana, appagante e costruttiva.

I disturbi sessuali sono molto più diffusi di quanto si pensi, ma possono essere superati brillantemente. Tante coppie non li affrontano per vergogna, pudore, o per quella tacita accettazione / rassegnazione che si ha paura di violare per salvare l’equilibrio familiare.

Ma alla lunga questa rassegnazione può diventare insostenibile per uno o per entrambi i partner, fino a prosciugare e a distruggere la relazione.

La terapia individuale

Come capire se hai veramente bisogno del sostegno di una psicoterapia individuale?

Non è semplice guardarsi dentro e maturare l’idea di affidarsi a una psicoterapia. Tante persone ne sentono il bisogno eppure faticano ad ammettere le proprie debolezze, arrivando a una condizione di spossatezza tale da prosciugare forze ed energie.

Non penso sia utile iniziare un percorso senza un minimo di consapevolezza che apre al cambiamento, ma ritengo sia necessario rendersi conto del disagio o della difficoltà momentanea.

Se in questo momento della tua vita stai provando una sofferenza che non riesci a superare con le tue sole forze, considerala come l’occasione di una grande trasformazione e scoperta di nuovi stimoli e potenzialità.

Non farti ingannare dalla sofferenza, è solo il sintomo di un cambiamento necessario

In questa fase di riconoscimento del malessere, non devono spaventare la confusione, il disorientamento o la sensazione di smarrimento. Sono
soltanto i sintomi del bisogno di portare fuori il malessere.

Qualcosa ha causato quella sofferenza e quella “cosa” va soltanto elaborata e trasformata in qualcos’altro. La vita non scorre sempre
fluidamente ed è ricca di sfide e obiettivi da perseguire che possono mettere in subbuglio l’equilibrio delicato della nostra psiche.

La causa scatetante può essere evidente, come una separazione, un lutto, un forte trauma, oppure può trattarsi di un passaggio fisiologico a
un altro stadio della vita… e cambiare pelle, si sa, non è sempre semplice.

In altri casi, invece, può trattarsi di problematiche psichiatriche che possono essere tranquillamente trattate in terapia, affiancando un
neurologo psichiatra.

La psicoterapia individuale serve per affrontare una fase della vita in cui può essere meno facile convivere con il passato che torna o con un presente poco gratificante, e per comprendere con lucidità quegli episodi, situazioni, sensazioni / percezioni di sé e degli altri che creano ansia o depressione (link alle categorie).

Qual è l’obiettivo della terapia individuale?

Riscoprire e rafforzare le risorse del paziente che può rispondere in modo adattivo alle piccole e grandi sfide della vita.
La terapia individuale può trattare i vari ambiti della vita di una persona e la funzione dello psicoterapeuta è quella di metterne a fuoco la vera causa del malessere.

Qual è il mio approccio terapeutico?

Il mio è un approccio terapeutico ericksoniano che ha come obiettivo quello di rendere il paziente autonomo nelle sue scelte, sostenendolo in ogni fase del suo percorso di scoperta e trasformazione.

Se vuoi contattarmi per sapere come posso aiutarti, sarò lieta di risponderti il prima possibile

Contatti e Recapiti

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la Tua mail qui per rimanere sempre aggiornato.

Seguimi su :

Visit Us On FacebookVisit Us On Instagram